Italian

L’Ufficio di Informazione Europeo sulle popolazioni Rom (European Roma Information Office - ERIO) è una organizzazione internazionale di promozione e tutela dei diritti delle popolazioni Rom in Europa che venne fondata nel 2003 ed i cui uffici si trovano a Bruxelles. Essa promuove la discussione pubblica e politica su tematiche rilevanti per le genti Rom, fornendo approfondite informazioni di attualità su numerose questioni politiche alle istituzioni dell’Unione Europea, alle organizzazioni civili Rom, alle autorità governative ed alle organizzazioni intergovernative.

ERIO collabora con un’ampia rete di organizzazioni e si impegna a combattere la discriminazione razziale e l’esclusione sociale attraverso la sensibilizzazione, l’attività di lobbying e la promozione di politiche.

ERIO mira a combattere la discriminazione razziale delle popolazioni Rom ed a sensibilizzare l’opinione pubblica rispetto ai problemi che esse devono affrontare. ERIO promuove e tutela i diritti delle genti Rom attraverso la progettazione e promozione di politiche che sono orientate all’inclusione sociale ed al miglioramento della situazione socio-economica di questi gruppi in Europa. ERIO promuove la partecipazione delle comunità Rom ai processi di decision-making a livello europeo, nazionale e locale. Essa, inoltre, opera al fine di sensibilizzare le istituzioni europee riguardo all’importanza di promuovere l’eguaglianza dei diritti e di sviluppare e favorire pari opportunità per le popolazioni Rom negli Stati Membri cosí come negli Stati candidati ad entrare nell’Unione Europea.

Attualmente, ERIO si concentra nella promozione di politiche non discriminatorie nei seguenti settori: istruzione, occupazione, assistenza sanitaria ed alloggio.

Nonostante il ruolo che ERIO svolge nella promozione e tutela dei diritti delle popolazioni Rom a livello europeo, ERIO non intende sostituire qualsiasi altra organizzazione Rom. In quanto piattaforma di informazione, ERIO assicura che le voci di tutte le genti Rom d’Europa siano ascoltate dall’Unione Europea e dai funzionari governativi.
Contact us
Facebook
Twitter
Youtube